nl-smarginature2

Seguimi su Facebook

 

Quell’albero era come noi.
Cavo.
Vuoto.

Lo avevano riempito di cemento e non sarebbe mai caduto.
Ma a quale prezzo?

Senza la vita dentro ma con un rattoppo volgare di forza contraffatta.
Di calce.

E allora ti chiedo, ti prego,
svuotami del resto.

Riempimi di seme.

 

 

 

nl-smarginature2

Seguimi su Facebook

Commenti