Nicorù, studio. Agosto 2016

Nicorù, studio. Agosto 2016

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

Capelli bagnati, l’aria di chi è appena uscito dalla doccia e un fare cordiale, ci invita ad entrare in macchina. Io mi siedo dietro, davanti è rimasto Cesare, in effetti è lui che lo conosce. Sul tappetino dove poggio i piedi ci sono peperoncini rossi ed è stato il benvenuto perfetto, come smeraldi a colazione per Marta Marzotto.

Schermata 2016-08-21 alle 10.32.45

Nicorù, studio. Agosto 2016

Arriviamo ad Apollosa nel suo studio, lui è Nicorù, Nicola Rummo, pittore, scultore, artista. Attraversiamo una tenda che ci trasporta dal bianco dell’afa che c’è fuori alle pareti di colore. e l’occhio ha bisogno di qualche secondo per abituarsi, poi finalmente esplodono le storie di tela che riempiono la stanza.

Si riconosce in lui l’istinto all’arte, non solo a farla ma anche a parlarne. Si libera del leggero imbarazzo dell’incontro ed è un animale nel suo ambiente, non c’è traccia di pudore così è uno scambio naturale.

I giocattoli di nessuno - olio su tela, 2015. Dettaglio.

I giocattoli di nessuno – olio su tela, 2015. Dettaglio

In un mondo silenzioso - olio su tela, 2013

In un mondo silenzioso – olio su tela, 2013

Si muove e ci muove, condivide ogni singola ispirazione: autori, poesie, emozioni che lo portano all’urgenza di creare. Sperimenta con diversi materiali, pietra, argilla, cartone per citarne alcuni.

Usa un rotolo di tela alto quanto lui, srotola e dipinge senza il limite dell’intelaiatura; sembra che srotoli se stesso per mostrare il dentro.

Le opere di Nicorù sono “Volti del profondo”, rappresentano illusioni e disillusioni, personali e collettive. Sono attratta dalla drammaticità delle linee, da alcune forme in cui si riconosce Picasso e dal tormento di sé stesso.

 

Il suo volto è la sua stessa sintesi, la sintesi della sua opera.

 

Nicorù, studio. Agosto 2016

 

“La creta quando non è cotta diventa fragile” ci spiega. All’ingresso dello studio un suo ritratto in creta non cotta dà il benvenuto. “Ogni mattina quel volto ha una crepa in più. Non serve a nulla. Serve solo per vedermi nel trascorrere del tempo”.

 

Grazie Nicola, persona bella.

 

 

La pagina fb di Nicorù in cui si può trovare la galleria delle sue opere e informazioni sulle mostre e gli eventi è: https://www.facebook.com/Nicorù-1697307893845272/?fref=ts

Altri articoli su artisti emergenti:
Francesca Giraudi, artista a Milano
 Adelaide Desirèe Fontana, scultrice di quadri

 

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

Related Post

Commenti