Nella Cantina

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

La cantina dove nascondo i vizi e le lettere di ragazzina per amori eterni, senza scampo.
-C’e’ un baule di tutù d’organza
-Scarpette da punta
-Un walkman con dentro una cassetta di Luca Carboni.
-E c’e’ una scatola con il libro di genetica e le sue certezze. Tra le pagine, un foglio: Marzo 2000. Adesso entra in aula e dice ‘vieni con me ti porto fuori, ci mettiamo al sole’.
-C’è l’abito da sposa della Sara
-c’è un romanzo lasciato a metà.

Lui non è mai entrato in aula. Le ragazze al sole, si mettono da sole.
E Sara ha usato quell’abito un solo giorno. Lo ricordo bene, pioveva e lei era allegra.
Dopo 6 mesi l’ho aiutata a svuotare la casa delle sue cose, ma il vestito ha voluto lo tenessi io, nascosto alla sua memoria.
A me ricorda lei quando era eccentrica. Aveva scelto un abito pomposo, una festa di tulle.
Mi piace pensare che sono la custode delle sue speranze svanite. Sono la testimone del disincanto: Conservo una chimera di broccato bianco, in una busta di plastica.

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

Related Post

Commenti