Note su Opera da 3 soldi
AUTORE dell’OPERA curioso che nell’opera l’autore sia colui che ha scritto la musica. I testi sono scritti nel Libretto i cui autori sono meno famosi
LIBRETTO ovvero i testi, incluse didascalie e note
OVERTURE apertura, cioè l’introduzione in musica ad un opera
ARIA il brano, in genere solista
By Houston Rogers [Public domain], via Wikimedia Commons

By Houston Rogers [Public domain], via Wikimedia Commons

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

I – Parigi, casa di Violetta Valery. Violetta cortigiana donna di mondo, si trova nel salone della sua casa intenta negli ultimi preparativi prima dell’arrivo dei suoi ospiti. Arrivano dopo poco gli ospiti tra cui Il visconte de Letorières che presenta Alfredo Germont a Violetta, spiegandole che Alfredo durante la recente malattia di lei, aveva chiesto più volte delle sue condizioni di salute.
Violetta ne è lusingata e sottolinea al barone Douphol (protettore di Germont) come questi non abbia avuto le stesse premure. Il barone indispettito mostra il suo disappunto a Flora Bervoix.
Violetta propone un brindisi, a cui si uniscono tutti i presenti.

Libiamo ne’ lieti calici” (Traviata) – Flashmob (Metropolitana di Milano)

Invita poi tutti a spostarsi nella sala accanto, ma lei rimane nella stanza a causa di un malore. Nella stanza c’è anche Alfredo che approfitta del momento e le dichiara il suo amore. Violetta gli propone un rapporto di amicizia e gli consegna un fiore, chiedendogli di riportarlo il giorno successivo. Alfredo si allontana felice di aver ricevuto l’invito per l’indomani. Alla fine della serata, tutti vanno via e Violetta, sola, ripensa alle parole di Alfredo, ma si ripromette di rinunciare all’amore e continuare la sua vita da cortigiana.
II- Alfredo incontra la domestica di Violetta, Annina che gli confessa che la sua signora, per poter mantenere la casa, è costretta a vendere i suoi bene. Alfredo promette di occuparsi della situazione economica di Violetta chiedendo ad Annina di tenerla all’oscuro.
Intanto il padre di Alfredo (Giorgio Germont) è a casa di Violetta per accusarla di approfittarsi di suo figlio. Violetta gli mostra i documenti che attestano la vendita di tutti i suoi beni per mantenere l’amante nella sua abitazione. Giorgio Germont comprende l’amore dei due, ma ha anche una figlia che sta per sposarsi e le spese di Alfredo potrebbero mettere a rischio il matrimonio. Chiede dunque a Violetta di lasciare che il figlio torni a casa e di allontanarsi.
Violetta scrive una lettera al Barone Douphol e una allo stesso Alfredo Vermont in cui comunica la decisione di lasciarlo.
Arriva Alfredo che ha saputo che il padre è passato di lì e ignaro di tutto vorrebbe presentarlo a Violetta. Lei però dopo essersi fatta giurare eterno amore, fugge.
Alfredo legge la lettera e la segue nonostante le suppliche del padre.

Pretty Woman – scena “Teatro dell’Opera”

Siamo alla festa di Flora Bervoix, dove si vocifera della separazione tra Alfredo e Violetta. Alfredo arriva alla festa per cercarla e lei arriva poco dopo accompagnata dal barone Douphol. Alfredo giocando la insulta indirettamente e il barone quindi lo sfida a carte. Alfredo vince la partita incassando una cospicua somma di danaro. Violetta allora chiede di parlargli in privato e mentendo  gli riferisce di amare il barone. Lui profondamente ferito chiama tutti gli invitati e getta una borsa di monete ai piedi di Violetta  che sviene tra le braccia di Flora. Tutti inveiscono contro Alfredo e anche il padre Giorgio che nel frattempo è arrivato a palazzo, lo rimprovera. Il barone Douphol sfida a duello Alfredo.
Alfredo e Violetta si dichiarano amore.
III- Violetta è in camera indebolita dalla tisi. Il medico riferisce alla domestica che alla sua signora restano solo poche ore. Violetta stringe una lettera del padre di Alfredo in cui c’è scritto che Alfredo avendo saputo tutta la verità sta tornando da lei.
Mentre fuori si festeggia il carnevale, arriva Alfredo al capezzale della sua amata e le promette di portarla a Parigi. Arriva anche il padre di Alfredo pentito di averli separati. Violetta sa che non ha un futuro e consegna ad Alfredo un medaglione chiedendogli di non dimenticarla. Sembra riprendersi, si alza ma poi ricade senza forze.

Amami, Alfredo. La Traviata – Anna Netrebko

Titolo
La Traviata
Autore
Giuseppe Verdi

Giovanni Boldini [Public domain], via Wikimedia Commons

Giovanni Boldini [Public domain], via Wikimedia Commons

 

 

 

 

 

 

Libretto
Francesco Maria Piave. Scrisse il libretto dell’opera in appena cinque giorni!
Tratto da
La signora delle Camelie di Alexandre Dumas
Ambientazione
Parigi. Per sfuggire alla censura, L’ambientazione cronologica venne spostata dal XIX al XVIII
La prima
Teatro La Fenice, Venezia – 6 Marzo 1853
Curiosità
La prima fu un fiasco sia per il tipo di argomento trattato, poco accettato dalla società del tempo sia a detta di Verdi, per l’interpretazione dei cantanti. Verdi chiese che venissero cambiati perché non all’altezza.
Brani celebri
– Libiamo né lieti calici
– Sempre libera
– Amami Alfredo

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

Related Post

Commenti