1989

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

Era il 1989, ero in terza media e il presidente della Repubblica era Francesco Cossiga, ma nell’aria c’era ancora Sandro Pertini che non capivo bene chi fosse ma sapevo essere stato un maestro del popolo prima ancora che capo.

Ero innamorata di un ragazzino dagli occhi verdi e quasi trasparenti come il vetro delle.bottiglie da riempire col vino di campagna.

Ero forte e timida come un bucaneve ma capii presto che il bianco mi avrebbe mostrato vulnerabile.
Di li’ a poco mi sarei truccata da geranio, cafone, dozzinale e appariscente.

E l’estate di quell’anno lessi ‘la coscienza di Zeno’ di Italo Svevo.
Diverse le lezioni ma una su tutte mi ha accompagnata da quel momento in poi:

’SPIEGARE A QUALCUNO COME E’ FATTO E’ UN MODO DI AUTORIZZARLO AD AGIRE COME DESIDERA’.

 

 

Puoi consigliare questo post, CLICCANDO SULL’ICONA G+.

 

 

 

 

 

I più letti

nl-smarginature2

I più recenti

Seguimi su Facebook

Related Post

Commenti